Proposta di legge contro la crittografia introdotta alla Camera dei Rappresentanti – Si tratta di un attacco a Bitcoin e Cryptocurrency?

Gli addetti ai lavori di Crypto sono diffidenti sul fatto che un disegno di legge anti-crisi che vola sotto il radar possa avere un impatto negativo su Bitcoin e crypto.

La settimana scorsa, i rappresentanti statunitensi Sylvia Garcia

La settimana scorsa, i rappresentanti statunitensi Sylvia Garcia e Ann Wagner hanno presentato la versione bipartisan della legge bipartisan Eliminating Abusive and Rampant Neglect of Interactive Technologies (EARN IT) il cui omologo del Senato omonimo è già stato approvato dalla commissione giudiziaria del Senato.

L’EARN IT Act mira a rafforzare l’autorità governativa per combattere lo sfruttamento sessuale dei bambini online. In tal modo, il disegno di legge formerà una commissione per determinare le migliori pratiche in materia di prevenzione dello sfruttamento dei minori online e modificare il Communications Decency Act (CDA).

Gli emendamenti proposti dalla Camera e dal Senato alla Sezione 230 del CDA modificherebbero seriamente gli standard di responsabilità per i fornitori di servizi come le piattaforme di contenuti che attualmente non sono considerati responsabili dei contenuti pubblicati dai loro utenti, a condizione che i fornitori soddisfino anche gli standard stabiliti dal Digital Millennium Copyright Act (DMCA).

La proposta di aumentare la responsabilità dei fornitori di servizi ha implicazioni per le piattaforme più grandi come Facebook e Google, ma ha anche utenti crittografati che contemplano il destino della crittovaluta e del Bitcoin.

In un post sulla sua pagina YouTube, il sostenitore di Bitcoin

In un post sulla sua pagina YouTube, il sostenitore di Bitcoin, Andreas Antonopoulos, si sofferma sui modi in cui la legislazione potrebbe influenzare BTC e lo spazio di criptovaluta.

Secondo Antonopoulos, l’EARN IT Act „guida un cavallo di Troia proprio attraverso il DMCA“.

„Se le aziende utilizzano sistemi criptati end-to-end che non hanno backdoor per le forze dell’ordine, non sono più protette dalla responsabilità per le cose pubblicate dai loro utenti…

E qual è l’impatto che avrà sulla Bitcoin? Beh, penso che uno degli impatti che avrà è che le aziende che si impegnano in transazioni che offrono transazioni a conoscenza zero possono essere influenzate da questo perché non saranno in grado di proteggersi dalla responsabilità degli utenti che trasmettono transazioni sulle loro piattaforme se non hanno backdoor per le forze dell’ordine“.

In sostanza, Antonopolous sostiene che queste piattaforme centralizzate di terze parti che facilitano le transazioni potrebbero perdere molto da questa legge. Tuttavia, egli ritiene che la legislazione potrebbe favorire le piattaforme decentralizzate.

„Se una società è centralizzata e controlla le transazioni per conto dei suoi utenti, allora potrebbe essere responsabile, il che incoraggerà probabilmente un maggiore decentramento. Quindi, se un’azienda non ha alcun controllo sulle transazioni dei suoi utenti, allora questo non si applica realmente… A lungo termine, minare la crittografia end-to-end e minare queste libertà che riteniamo necessarie per incoraggiare la libertà di parola e di espressione e incoraggiare la crescita di media e piattaforme indipendenti, minando quelle che spingono realmente la necessità di piattaforme decentralizzate“.